E un intermezzo livoroso – i vostri figli sono persone anche loro

image

Voi che postate sui Social le istantanee dei vostri figli, l’inesauribile fotostream delle adorabili creature catturandone ogni attimo di gioioso abbandono, sgambettanti nel pannolone, ridanciani sul vasino, serafici al riposino, le faccette deliziosamente impiastricciate di quando maciullano una pizzetta o sbavando su un cono gelato lo trasformano in una cosa così orrenda a contemplarsi che l’occhio altrui per un momento vagola smarrito, vorrebbe disvedere e non può.

Ecco, quando fate questa cosa ai vostri figli ignari, inconsapevoli, offerti agli occhi del mondo perché possano spiarli in ogni avvenimento fisico, chimico o esistenziale, pensate se un giorno essi facessero lo stesso a voi, quando sarete vecchi rincoglioniti, ugualmente incoscienti, inconsapevoli. Quando indosserete anche voi il pannolone, quando vi addormenterete in poltrona con la bocca ciondolante, quando vi servirà il pappagallo, quando le stelline in brodo vi coleranno sulla faccia.

Come vi sentireste allora, eh? Come?

Advertisements

Posted In:

5 Comments

  1. Quasi pulp! 🙂

    Comunque è vero: mostrare la “debolezza” infantile è visto come accettabile, mentre mostrare la “debolezza” senile non lo è. E’ un tema su cui riflettere.

  2. e quanti post si potrebbero scrivere ancora sul fragile narcisismo genitoriale, costretto, pur di sopravvivere, ad ostentare continuamente tutto il materiale video-foto filiale di cui sopra? Grazie per il post, Flavia, interessantissimo … come sempre! Giorgia.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s