Poesia Dorsale #1

Buongiorno!
Se, come me:
1) Vi serve qualcosa che vi distragga  dal rimuginare ossessivamente sulle possibili reazioni dello Spread di fronte alla nuova squadra di ministri messi in campo da Mario Monti;
2) Avete un sacco di lavoro arretrato ma punta voglia di smaltirlo;
3) Sentite che vi sta per venire un attacco d’arte…
Potete, come me, passare per due ore in rassegna i libri della vostra personale biblioteca in cerca di ispirazione poetica, sistemare i titoli dei volumi selezionati in modo da formare frasi di senso ermetico compiuto e, infine, passare altre due ore a farne delle brutte fotografie.
Si, è così che ci divertiamo qui a casa BrainthatDrained.
Advertisements

9 Comments

  1. "sistemare i titoli dei volumi selezionati in modo da formare frasi di senso ermetico compiuto" è pur sempre un ordine…fra l'altro uno che mi sento di condividere in pienostai attenta perchè rimuginare troppo sullo spread è uno dei fattori che fa alzare lo spread (ma d'altra parte anche non pensarci affatto lo fa alzare)

  2. @StN:è pur sempre un ordine e quindi un miglioramento delle condizioni generali della libreria :-)@Scalza:Il teorema della Moka?Enunciato:In un triangolo rettangolo, l'area della Moka costruita sull'ipotenusa è equivalente alla somma delle aree delle Moke (!) costruite sui due cateti.Massì, un attacco d'arte è quello che ci vuole 😉

  3. Come dicono oggi i ragazzi, 'ti stimo'.Io è una vita che cerco un ordine nella biblioteca che sia bello e rispetti un senso, una possibilità di uso.Non l'ho mai raggiunto quest'ordine e continuo a non trovare il libro che cerco, come una volta, quando li mettevo a caso.(adesso aspetto con ansia lo svelamento del teorema)

  4. @Gigionaz:Per questo generalmente tengo i libri in ordine sparso, se tanto li perdi uguale, ti risparmi una fatica!@Saverio:Mica lo so se ce la faccio, chi l'avrebbe detto che questo dopo-Berlusconi sarebbe stato così difficile 🙂

  5. Ammetto di essermi divertita . Crea dipendenza, comunque ;)Teorema della Moka: Data una moka su un fornello il tempo che impiega il caffè a salire è direttamente proporzionale all'apprensione dell'attesa.Ovvero: più fissi la moka, più tempo ci mette il caffè a salire.

  6. @Scalza:è vero! crea dipendenza, e genera anche qualche frustrazione. Il pericolo è ritrovarsi su amazon a cercare libri il cui titolo è composto unicamente da congiunzioni e verbi transitivi, che faciliterebbero non poco l'operazione. (No non l'ho fatto…ehm…)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s